Foodpride – Laboratorio di cucina presso le Raffinerie Sociali

L’ASL Città di Torino, con il Dipartimento di Salute Mentale, e la S.C.S. La Rondine ha partecipato come partner al progetto dell’ente capofila Associazione Eufemia: Food P.R.I.D.E.: Partecipare, Recuperare, Integrare, Distribuire, Educare. Buone pratiche per ridare dignità agli scarti. Il progetto è finanziato dalla Compagnia San Paolo e si propone di valorizzare e capitalizzare, attraverso la promozione di forme di donazione, il recupero delle eccedenze dell’invenduto edibile nelle zone mercatali e nei negozi di prossimità.

Nello specifico, il Dipartimento di Salute Mentale e i servizi di domiciliarità,  si occuperanno del laboratorio di cucina presso le Raffinerie Sociali di via Fagnano 30/b. I nostri educatori accompagneranno alcuni utenti a imparare a destreggiarsi tra i fornelli, con l’aiuto di tecnici esperti di alimentazione e cucina. Il progetto vuole essere un aiuto per quegli utenti che necessitano acquisire o ri-acquisire competenze nella preparazione del cibo, molto spesso demandata ai famigliari con cui vivono. Il percorso partirà il 5 marzo ed è strutturato in due step da 20 incontri ciascuno, che si svolgeranno il martedì mattina presso le Raffinerie Sociali, dalle 9.30 alle 15 circa. Il gruppo cucinerà insieme, lavorando sulla composizione di un menù bilanciato, partendo da ciò che si è raccolto e si consumerà il pranzo insieme.

A Torino arrivano i FOOD PRIDErs

A Torino arrivano i FOOD PRIDErs, fattorini in bicicletta contro lo spreco alimentare. In occasione della Giornata Nazionale di Prevenzione dello Spreco Alimentare di martedì 5 febbraio il progetto Food Pride entra nel vivo. Con i FOOD PRIDErs nasce la rete di recupero del cibo invenduto nei negozi di prossimità trasportata con biciclette e cargo bike verso i punti di raccolta e distribuzione dislocati in Pozzo Strada, Borgo San Paolo, Porta Palazzo e Borgo Vittoria. Il progetto Food Pride nasce grazie dalla volontà di mettere a sistema le esperienze maturate dall’associazionismo torinese e per questo le associazioni EUFEMIA, ECO DALLE CITTA’, RE.TE. ONG, LEGAMBIENTE METROPOLITANO, COOPERATIVA SOCIALE AERIS, ASS. POPOLARE DANTE DI NANNI, SCS LA RONDINE, ASSOCIAZIONE MISTERIA, ASSOCIAZIONE COMMERCIANTI C.SO BRUNELLESCHI, PARROCCHIA SAN BERNARDINO, COOPERATIVA SOCIALE RAGGIO, il Comune di Torino e l’Asl Torino si sono messi in rete per proporre un’alternativa possibile.

Comunicato stampa

Opera teatrale “Non è Bettina”

Il Centro Diurno e la Casa Famiglia del CSM di Pescara Nord-Area Vestina presentano l’opera teatrale inedita “Non è Bettina”.

Lo spettacolo si terrà lunedì 29 Ottobre alle 10.30 presso il tatro scuola primaria “Luigi Polacchi”.

Interverranno la Dott.ssa Marilisa Amorosi, Direttore del CSM di Pescara Nord-Area Vestina, nonchè gli attori e gli operatori del Centro Diurno di Penne.

Settimana della Salute Mentale 2018 – Eventi a Verona e San Bonifacio

Il 7 ottobre prende il via la Settimana della Salute Mentale 2018, organizzata dall’ULSS 9 Scaligera. Tra gli eventi previsti, segnaliamo le due esposizioni delle opere (quadri su legno, piastrelle, gadget magnetici, poesie, ecc.) prodotte dagli ospiti della REMS di Nogara. Le esposizioni si terranno a Verona presso la Sala d’Arte del “Manu Fatto” e la Galleria Giustizia Vecchia (Chiesa di Santa Maria).

Manifesto salute mentale A3 – 03 10 2018

Al via la seconda edizione di Officine della Salute

Lunedì 14 ha preso il via la seconda edizione dell’iniziativa Officine della Salute presso la Fabbrica delle “e” a Torino, in corso Trapani 95.

La kermesse è dedicata al quarantennale della promulgazione della Legge Basaglia. Ricca di eventi rivolti alla cittadinanza, è un’occasione di dialogo e riflessione sul benessere e la salute mentale, sull’accesso ai diritti dell’individuo e all’inclusione sociale.

L’evento, realizzato con il patrocinio della Città di Torino, nasce dall’iniziativa dell’ASL in collaborazione con la Cooperativa La Rondine e con il sostegno della Onlus il Bandolo.

MOSTRA “ARTE e POESIA in R.E.M.S.” del POLO NOGARESE per la GIORNATA MONDIALE della SALUTE MENTALE

In occasione della giornata mondiale della salute mentale, il 10 ottobre 2017, la
R.E.M.S., assieme al Centro Diurno “Il Girasole” e alla C.T.R.P. “Villa Stellini” ha aperto al pubblico proponendo un percorso artistico tra arte e poesia.

Tutte le opere sono state fatte su materiale di recupero e scarti, portati a nuova vita dal colore dato dagli utenti, e questo è molto significativo anche per quanto riguarda il messaggio che si vuole mandare: una realtà complessa come la R.E.M.S. accoglie persone che devono combattere con il doppio stigma di sentirsi utenti psichiatrici e detenuti; è molto facile per queste persone sentirsi loro stessi degli scarti, indesiderabili dalla società:  un pericoloso processo di autoidentificazione con le etichette che li vedono parte di un gruppo, spesso associato a paura e diffidenza. Ed è ancora qua che l’arte aiuta a bypassare lo stigma e a esprimere un mondo interno fatto di colori, emozioni e segni.

La mostra è un primo passo anche per una nuova riapertura al mondo di queste persone che, sebbene i loro vissuti, rimangono, appunto, persone, e come tali necessitano di una vera possibilità di  vivere nella società dopo un percorso riabilitativo e di autonomia.

Officine della salute: progetti di integrazione per la salute mentale

Si è aperto oggi a Torino, presso lo spazio MRF, l’iniziativa “Le Officine della Salute”.

Le giornate (17 18 e 19 Maggio) vedono coinvolti i servizi territoriali dei Dipartimenti di Salute Mentale dell’ASL Città di Torino in collaborazione con la Circoscrizione 2, le cooperative sociali operanti nell’ambito dei DSM, le associazioni di familiari e utenti, il PAV arte vivente.